13.7.06

La guerra: giorno 2

Aggiornamenti in tempo reale:


11.15 PM Peretz: "ci aspettavamo che Hezbollah rompesse le regole. Adesso noi spezzeremo loro.
11.00 PM Attaccata anche l'autostrafa Beirut-Damasco. Ignote le dimensioni del danneggiamento
11.00 PM L'Iran minaccia risposta feroce se Israele dovesse attaccare la Siria. La crisi diventa sempre più regionale
9.30 PM L'AIF bombaarda i depositi di carburante dell'aeroporto di Beirut
9.00 PM Un altra donna morta a Tzfat per il fuoco di Katiushia
8.02 pm I razzi hanno colpito Haifa
8:01 pm L'IDF dichiara che Mohammed Deif, il capo dell'ala militare di Hamas colpito ieri (insieme purtroppo a numeroi civili) è stato ferito gravemente o mortalmente.
7:01 pm Un bruttissimo sviluppo: organizzazione di destra israeliana rapisce due palestinesi. Minacciano di ucciderli se il caporale Shalit non sarà liberato.
7:00 pm Il bilancio israeliano è 90 feriti per 85 razzi lanciati fino a questo momento da Hezbollah. Non mi è ancor chiaro. I morti sono due. Entrambe donne.
5.15 pm L'AIF colpisce le basi dell'aeronautica libanese
5.05 pm Hezbollah minaccia di bombardare Haifa se l'AIF bombarderà Beirut
5.00 pm Sette razzi contro Tzfat: un morto, molti feriti
4.30 pm I soldati catturati hanno un nome: Ehud Goldwasser, 31, of Nahariya, and Eldad Regev, 26, of Kiryat Motzkin. Non si conoscono le condizioni fisiche dei due soldati
1.40 pm Secondo il CSM Halutz, i due soldati catturati sono vivi. Ma si teme che vengano trasferiti in Iran.
1.30 pm
Due katiushia su Tzfat
11.30 am:
Secondo le news di Canale 10, l'IDF ha minacciato di abbattere i grattacieli di Beirut se non cesserà lo sbarramento di Katiuscia.

Lo notte e la mattina:


Nella notte, decine di Katiusha lanciati verso il nord di Israele: un morto a Naharia e 18 feriti. L'immagine a sx mostra il raggio d'azione dei Katiuscia di Hezbollah, che per la prima volta hanno raggiunto un raggio di 25 chilometri








La casa di Naharia colpita dal Katiuscia. La vittima, una donna di 40 anni, era in terrazza anziché nel rifugio.
---
Israele bombarda l'aeroporto di Beirut
e la Tv Al-Manar di Hezbollah,
circa 15 i morti.


La rappresaglia israeliana ha anche colpito strade, ponti del Libano del sud.
Nella mattinata, viene imposta la chiusura totale dei cieli, dei porti e delle strade del Libano, mentre l'aviazione continua a colpire bersagli sul territorio libanese, sembra che a questo punto i morti siano circa 30. L'IDF avverte i civili di Beirut Sud, la zona controllata da Hezbollah, di lasciare le loro case. Hezbollah continua a contrattaccare con Katiushia, ci sono altri feriti.

GAZA:

Il bilancio delle vittime di ieri, tra scontri, bombardamento della casa del capo militare di Hamas è 23 palestinesi uccisi, tra cui numerosi civili.

Nella notte, l'AIF distrugge il ministero degli esteri a Gaza.


FRONTE INTERNO:

La polizia mette il paese in condizione di massimo allarme in previsione di attentati terroristi e lanci di razzi. L'Home Front Command invita la popolazione a stare vicina alle case e prestare attenzione ai notiziari radio e tv.

SCENARI E ANALISI:

Al volante c'è l'Iran (Guido Olimpio preso da Liberali per Israele)

Sei anni di pace, sei anni di preparativi. Il nord di Israele ha avuto sei anni di quiete. Hezbollah ha avuto sei anni per preparare la sua forza missilistica e il colpo di ieri. Intervista col generale Yaakov Amidror

Ever since our retreat from Lebanon[in May 2000], Israel's political decision-makers decided that Israel would not take the initiative anywhere on the Lebanese border. We were able to see, hear, and detect what Hizbullah was preparing, but we would not take the initiative against them. Because of the political arrangements with the international community, it was decided to let them shoot first - and the consequences are now very clear. If you don't take the initiative, and you allow the enemy to shoot whenever and wherever he wants, then even if he fails 20 times, at the end he succeeds."

Tecnorati tags












6 commenti:

Canebionico ha detto...

Tzahal dovrebbe arrivare alle postazioni di katiuscia in breve tempo. hanno un range limitato e sono a sud. bisogna vedere come andrà la offensiva su terra, sicuramente non sarà indolore

Mario ha detto...

Comunque non sono katiuscia, sono Grad da 122 millimetri, residuati bellici sovietici; ne è piena tutta la regione fino all'Afghanistan dove li aveva inviati l'Egitto all'epoca della guerra contro l'Urss, ai binladisti allora 'buoni'
E non sono sparati dall'apposito lanciatore su gomma
Sono l'invenzione tecnica della guerriglia iraqena: il singolo missile si lancia anche con un tupo da ponteggio e un'alzo fatto in casa, da solo o in piccole batterie, anche con innesco a orologeria o via telefonino, e basta. Quando il satellite vede il lancio, ammesso che lo veda, non c'è già più nessuno da ore
Addirittura si possono lanciare senza tubo di invito, direttamente da una piccola duna di sabbia

Tonibaruch ha detto...

Grazie, sul grad ci faccio un post

canebionico ha detto...

ma del costosissimo progetto MTHEL e compagnia bella in grado di distruggere i missili "dummies" si sà piu niente?
sarebbe molto utile in questo frangente

silverlynx ha detto...

haifa è stata già colpita, qualche minuto fa, fortunatamente non ci sono state casualties. Hezbollah nega.

il bilancio odierno per Israele è di un morto e oltre cento feriti.

silverlynx ha detto...

le vittime israeliane sono salite a due (una a nahariya e l'altra a safed), e ci sono anche alcuni feriti gravi.

quanto a deif è da ieri che penso sia stato ucciso.