17.8.06

I Merkavah IV funzionano

Il comandante delle forze corazzate fa un bilancio dei danni.
La battaglia è stata durissima. Nonostante centinaia di razzi sparati, molti dei quali russi dell'ultima generazione, solo poche decine di mezzi sono stati colpiti e 20 sono stati penetrati. I soldati morti nei loro carri sono stati 30, contro le centinaia sia del 1982 che della guerra del Kippur.

5 commenti:

Paolo Ortenzi ha detto...

Ho postato il report di Jpost su un forum italiano specializzato in mezzi corazzati.

Il giudizio e' stato "lode ai progettisti del Merkavah". Il carro si e' comportato ottimamente, pur non avendo una corazza all'altezza dell'M1A1 Abrams.

Geronimo ha detto...

...addirittura su indymedia parlano di una divisione di carri distrutta...c'è da ridere,non ci crederebbe nemmeno quel pazzo di nasrallah...

i nuovi lanciarazzi russi sono gli rpg29,giusto?

A mio avviso comunque i carri in zone urbane restano fortemente vulnerabili,o spiani tutto o concedi comunque al nemico un vantaggio sul terreno che sono edifici,finestre,muri e terrazzi...

antieroe ha detto...

I carri armati moderni hanno un grado di sopravvivibilità elevatissimo e tra di essi il Merkava IV è il meglio protetto.

I moderni missili anticarro, anche dei migliori, possono danneggiare un carro e anche metterlo in condizione di non combattere ma distruggerlo è un altro paio di maniche. Merito non solo delle moderne corazze, ma anche dei sistemi antincendio automatici, delle protezioni per il munizionamento stoccato all'interno e di tante altre cose.

C'è stato un episodio in Libano, prima del ritiro del 2000, in cui un Merkava III, la versione precedente, è stato colpito da 20, dicansi 20, tra razzi e missili controcarro (magari più vecchiotti) senza essere nè distrutto nè immobilizzato e senza che nessun membro del suo equipaggio ne abbia sofferto.

Sono proprio curioso di venire a conoscere i dettagli dei missili sparati e dei bersagli colpiti (nei prossimi mesi la stampa specializzata in armamenti ci si butterà sopra) ma sono pronto a scommettere che la maggior parte dei carristi uccisi erano in APCs o in mezzi corazzati del genio e non in Merkava.

Anonimo ha detto...

Non so se Hezbollah ha distrutto un'intera divisione di Merkawa come dice indymedia senza citare le fonti, ma il fatto innegabile è che l'esercito Israeliano è stato sonoramente battuto e costretto a ritirarsi. Kornet, Tow e gli efficacissimi RPG29 in mano ai coraggiosi miliziani sciiti hanno respinto Tsahal. Le azioni dei mezzi corazzati devono essere coperte dalla fanteria; non puoi dare la caccia ai miliziani con un carro da 63 tonnellate. Questo fino dalla seconda guerra. Israele ha perso, rassegnatevi fascistonzoli.

Tonibaruch ha detto...

Non so se Hezbollah ha distrutto un'intera divisione di Merkawa come dice indymedia senza citare le fonti,

No, direi che è chiaro che una fesseria demenziale

ma il fatto innegabile è che l'esercito Israeliano è stato sonoramente battuto e costretto a ritirarsi.

Uh? Battuto dove, come, in quale battaglia? In quali scontri?
Mi risulta che prioma del cessate il fuoco sia avanzato di 30 chilometri in poche ore.


Kornet, Tow e gli efficacissimi RPG29 in mano ai coraggiosi miliziani sciiti hanno respinto Tsahal.

Certo... nella tua fantasia, forse

Le azioni dei mezzi corazzati devono essere coperte dalla fanteria; non puoi dare la caccia ai miliziani con un carro da 63 tonnellate.

E questo dove hai sognato che sia stato fatto? Risulterebbe sempre che al cessate il fuoco, Tzahal avesse 3 divisioni in territorio libanese. Ma se hai dati diversi...

Questo fino dalla seconda guerra. Israele ha perso, rassegnatevi fascistonzoli.

Fascistonzoli? A chi ti riferisci esattamente, Klaus?